Lettera dal prof. Gavino Maresu

gavinoCare Amiche e Cari Amici,

c’è un momento nella vita di tutti noi in cui si deve decidere cosa si farà “da grandi”: questo momento è giunto anche per me. Dal prossimo mese di gennaio 2015 “appenderò le scarpe al chiodo”, come si usa dire in gergo calcistico quando si decide di mettere fine alla propria carriera di atleta. Pur non essendo mai stato un atleta, tuttavia ho “marciato” per 52 anni nel mondo del turismo, avendo iniziato la mia marcia nel lontano 1962, passando per diverse esperienze: dalle imprese al mondo accademico, dagli Istituti di Ricerca alle consulenze, dall’insegnamento in prestigiosi Istituti al giornalismo e alla redazione di testi e libri!

Non che io non abbia ancora delle cose da dire, da scrivere o da fare (scusate la presunzione…), ma sono le circostanze che mi impediscono di continuare a “lottare” e quindi mi sento “stanco” psicologicamente, nonostante che per me ancora “il pensiero è azione”!

Ho sempre cercato di agire con onestà, serietà, correttezza, professionalità e competenza, anche se non mi è mai mancata una certa vis polemica: ho infatti sempre detto e scritto ciò che pensavo (cogito ergo sum!) anche contro i miei stessi interessi (e Vi posso garantire che molte volte “l’ho pagata” duramente!) perchè sono sempre stato e sempre sarò prima di tutto uno spirito libero! Chiedo scusa quindi a quanti si sono sentiti offesi o contrariati per qualche mio atteggiamento, frase o scritto: l’ho fatto sempre senza alcuna intenzione di offendere e men che meno danneggiare nessuno!

Dal prossimo mese di gennaio quindi chiuderò il mio studio a Genova in Piazza De Marini, 3/23 (molte/i di voi lo hanno anche frequentato).

Vi ringrazio tutte/i per l’amicizia, l’apprezzamento e la stima che mi avete sempre dimostrato e colgo quindi l’occasione per salutarVi tutte/i: amiche, amici, allieve/i, colleghe/i, conoscenti, tutte le persone e gli organismi con i quali ho avuto a che fare nel corso di oltre mezzo secolo di attività nel turismo, il settore più bello e intrigante del mondo insieme al patrimonio naturale e culturale materiale e immateriale. Continuate a lottare affinchè i nostri politici, governanti, pubblici amministratori, docenti e imprenditori capiscano finalmente che il futuro del nostro Paese e dei nostri figli si deve costruire sul binomio turismo-patrimonio identitario.

Alle mie numerosissime Allieve e Allievi rinnovo il consiglio di coltivare sempre la Vs. più importante Vision Utopica: diventate ciò che volete essere ma rimanete e siate sempre “Voi stessi” con tutto l’entusiamo, la passione, la determinazione, l’estro, la creatività di cui siete capaci e convincete tutte le persone che conoscete a condividere le vostre utopie affinchè anche questa nostra straordinaria Italia raggiunga finalmente a sua volta la Vision Utopica di diventare il Paese della Bellezza, della Giustizia sociale e della Gioia di vivere.

Vi abbraccio idealmente tutte/i e Vi auguro tutta la bellezza, la gioia e la serenità del mondo per tutti i giorni della Vostra Vita.

Felice 2015

Gavino Maresu

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.